Ultima modifica: 28 Maggio 2017

Consiglio d’Istituto

Funzioni

Il consiglio di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al consiglio l’adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto, l’acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione del circolo o dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali.

Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di classe, ha potere deliberante sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l’autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti.

Inoltre il consiglio di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi,  al coordinamento organizzativo dei consigli di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo, dell’istituto, stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

Composizione

Anche per il Consiglio di istituto il DPR 263/12 prevede adattamenti in base alla singolare  fisionomia dei Centri per l’Istruzione degli Adulti, in particolare,
– La rappresentanza dei genitori nel consiglio di istituto e nella giunta esecutiva è sostituita con la rappresentanza degli studenti.
– Fino alla costituzione del Consiglio di istituto e della giunta esecutiva le relative funzioni sono svolte dal commissario straordinario nominato dal direttore generale dell’ufficio scolastico regionale senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

Anche per l’a.s.2016/2017 è stato confermato come Commissario Straordinario, da parte dell’Ambito Territoriale  Competente  per il CPIA1COMO, il Dott. Bruno Saladino, ex Dirigente del Liceo “A. Volta” di COMO, nelle more della definizione dei criteri applicativi per l’elezione del Consiglio d’Istituto adattato alla struttura dei CPIA.